Padiglione polisportivo universitario di Madrid
Padiglione polisportivo universitario di Madrid. Uno spazio “leggero” fatto di luce e ampiezza

Il padiglione polisportivo dell’Università Francisco de Vitoria (UFV) di Pozuelo, a Madrid, è un grande spazio diafano, molto luminoso e di grande ampiezza. Un progetto sobrio, architettonicamente in sintonia con il resto degli edifici circostanti che è molto di più di uno spazio per la pratica delle attività sportive, si tratta di un luogo pensato, sviluppato e realizzato per essere un ulteriore complemento dell’università.

Ubicato nell’area metropolitana di Madrid e all’interno dello stesso campus dell’Università Francisco de Vitoria, il centro polisportivo, con sala conferenze, sorge come elemento leggero in vetro e pannelli in cemento fibrorinforzato, rispettando la visione architettonica degli altri edifici universitari integrandovisi come insieme unico.

Padiglione polisportivo universitario di Madrid

La struttura del centro polisportivo è in acciaio, con una griglia di pilastri e travi in facciata, e travature a compensare le grandi luci della copertura. Il resto è in cemento armato, con la particolarità di grandi travi ad angolo sullo spazio delle piscine, da cui partono i sostegni della sala conferenze. La distribuzione è su due volumi puliti, ben definiti e uniti da una costruzione il cui tetto diventa un cortile esterno di collegamento.

Padiglione polisportivo universitario di Madrid

L’edificio, che volumetricamente si adatta alle altezze massime e agli allineamenti del campus, si distingue in modo chiaro dallo spazio destinato alla docenza. Anche i volumi e i materiali di facciata permettono una chiara distinzione tra uso sportivo e didattico, con dimensioni approssimative di 50 x 60 metri, e un’altezza di 12 metri, seguendo le linee generali di tutti i blocchi che compongono il campus.

Padiglione polisportivo universitario di Madrid

Il centro polisportivo, all’interno del quale vi sono campi sportivi, palestra, piscina, centro di fisioterapia, ecc., diventa anche spazio polivalente multifunzione: da sala riunioni a spazio eventi su temi di carattere universitario, offrendosi come luogo completo dove gli studenti universitari possono svolgere attività ludiche e sportive senza doversi allontanare dal campus.

Padiglione polisportivo universitario di Madrid

Nel progetto si è anche tenuto conto dell’orientamento del centro polisportivo, scegliendo di conseguenza i diversi tipi di materiali impiegati nella struttura, in funzione dell’esposizione alla luce. L’angolo sud, più esposto al sole, ha finiture in cemento alleggerito fibrorinforzato. L’angolo nord, invece, è realizzato in vetro traslucido. Nel segmento della facciata sud-est, vi è una fascia bassa in vetro trasparente che favorisce una relazione con la piazza centrale del campus, lo stesso meccanismo lo ritroviamo anche sul lato nord-est, con una relazione più visiva tra piazza e centro sportivo.

Padiglione polisportivo universitario di Madrid

L’uso di grandi formati ceramici, in particolare del prodotto MaxfineTitanium White di FMG Fabbrica Marmi e Graniti, sulle gradinate del centro sportivo e su parte dei rivestimenti, nel formato 300 x 100 cm con soli 6 mm di spessore, conferiscono forza e luminosità allo spazio sportivo, progetto dell’architetto Alberto Campo Baeza.

Gallery

PARTNERS

PARTNER