padiglione modulare ad Amsterdam
Molecole di ossigeno per un padiglione ad Amsterdam. Gusci modulari e bioplastica

Lo Studio GG-loop progetta il padiglione modulare Ω (Oxygen-18) in occasione della fiera d’arte UNFAIR 2018. Un palcoscenico versatile per accogliere i quaranta artisti, fornendo allo stesso tempo un'esperienza coinvolgente per i visitatori, tra spazi chiusi e aperti

Lo Studio ha voluto creare un palcoscenico versatile in cui Il ritmo del viaggio del visitatore è alternato tra spazi chiusi e aperti. Uno spazio ispirato ai Giardini della Biennale di Venezia e basato sull'armoniosa sequenza respiratoria di inspirazione ed espirazione che si verifica naturalmente in quel luogo. Come molecole di ossigeno, i gusci modulari si legano l'uno con l'altro formando un ecosistema variabile bilanciato

 

padiglione modulare ad Amsterdam esposizione arte

Si spostano seguendo una griglia regolare generata dalla tassellatura esagonale della sede storica, la Zuiveringshal al Westerpark di Amsterdam, basata sulle sue precise proporzioni geometriche. Tutti i materiali utilizzati sono altamente sostenibili e riciclabili: il guscio in legno di pino modulare facile da assemblare è ricoperto da fibre di cocco e iuta riciclate, indurite con bioplastica a base di amido di mais e verniciate con vernice bianca a base d’acqu L'aspetto naturale conferisce allo spazio una sensazione di calore e migliora la sua acustica grazie alle porosità del materiale biologico, migliorando l'esperienza “immersiva” simile a un bozzolo

 

padiglione modulare ad Amsterdam esposizione arte

 

 

 

padiglione modulare ad Amsterdam esposizione arte

Gallery