Aria, ombra e vetro per un Casa Minimalista a Cadiz. La struttura si fonde con l’intorno
Fran Silvestre Architetto progetta a Cadiz questa elegante architettura dalla forme minimali, la casa vine vissuta tra le “ombre” create sta la pianta del pavimento e quella del tetto, l’aria penetra su ogni lato, filtrata dalle immense vetrate

Situato di fronte al campo da golf Sotogrande, la casa propone il suo piano abitativo tra l'ombra esistente creata dalla pianta del tetto su quella del suolo. Una grande struttura, quasi aerea, permette di fermare il sole intenso di Cadice e di coprirsi dalle abbondanti piogge prodotte nella zona dalla catena montuosa di Grazalema



Molto arretrato è un corpo interno,  in legno che dà privacy alle stanze e fornisce il calore desiderato. Così appaiono quattro limiti: l'aereo, l’ombra, il vetro, che permette di riscaldare l’interno, e infine quello del legno



La struttura permette di “aprire" lo spazio direttamente al paesaggio, senza interruzioni. L'accesso avviene dalla strada superiore. Da questo punto si osserva la copertura d’acqua, che vuole sfocare l'architettura per inserirla nell'ambiente naturale. Tutti i materiali della casa sono nella stessa tonalità calda, dal pavimento in pietra naturale al soffitto in legno



Le strutture aeree di coperta e quelli di livello zero sono slittati per generare un accesso coperto e una piscina infinita sul campo da golf. L'obiettivo finale è quello di avere il minimo impatto sull'ambiente, permettendo di godere di un'ombra abitata a Sotogrande


Gallery