Ristorante a Sydney. Un vecchio motel costiero riqualificato col modernismo scandinavo

Un vecchio motel sulla costa di Sidney rinasce dalla sua fatiscenza grazie al progetto dello studio Inglese Alexander & Co, dove i protagonisti sono la materia grezza, gli arredi modernisti e le opere d'arte, donando una patina leggermente nostalgica

Enfatizzando la materia grezza dei materiali da costruzione e gli arredi modernisti, lo studio Inglese Alexander & Co riqualifica un vecchio Motel sulla costa di Sydney
 

 


Sulle spiagge settentrionali di Sydney si trova il Park House Food Merchants, un ristorante da 200 posti ricavato all'interno del Mona Vale Hotel, recentemente ristrutturato. Lo spazio si compone di sale da pranzo interne a doppia altezza, un cortile esterno con tetti retrattili e varie sale da pranzo private, una cucina a vista, un cocktail bar interno, un bar principale esterno, grandi camini interni ed esterni
 

 

 


Il ristorante è stato concepito come un magazzino d'arte in stile loft, un tentativo di riconciliare il vecchio motel, Anni '70 e retrò. Il risultato è uno stile modernista scandinavo ben curato e il suo inserimento nell’albergo risulta un espressione artistica, in parte galleria d'arte
 

 

 


Nel progetto sono state utilizzate varie tipologie di muratura, archi, mensole, combinate con una vasta gamma di illuminazioni, arredamento e opere d'arte specifiche. Sono state rese visibili le strutture esistente in acciaio e legno per creare un volume a due piani sia internamente che esternamente sotto il tetto retrattile. Questo volume è illuminato da sospensioni dalle dimensioni importanti e dipinti
 

 

 


Il ristorante interno è costruito attorno a una cucina a vista con archi in mattoni, riesumati dalla vecchia struttura. I pavimenti, in cemento lucidato, vengono sostituiti in alcuni tratti con caratteristiche tessere di mosaico di Carrara a ventaglio. Un bar interno per il pranzo, con granito retrò, funge da area centrale, mentre l'Art Deco che caratterizza un camino interno in mattoni crea nicchie e angoli per la sala da pranzo
 

 

 


Il risultato finale ha una patina leggermente nostalgica e materica, carico di mobili in legno e pelle, accessori, mobili di recupero, dando al locale una dimensione di "trovato", inaspettato e invitante, ma artisticamente accattivante e fedele alla sua ispirazione
 

 

 


Tra arte e architettura, il progetto vuole riesumare le vecchie glorie di un logo che torna a vivere, regalandogli un’anima storica che comunque conservava nelle sue pareti
 

 

Gallery